Corso di Perfezionamento in Management per l’amministrazione degli enti locali

organizzato da

in collaborazione con

con il patrocinio di

Le iscrizioni sono aperte

Registrati compilando il form.

Dopo esserti registrato e aver ricevuto la mail di conferma, per completare l'iscrizione è necessario scaricare il Modulo di iscrizione e inviarlo firmato, assieme a copia del bonificoentro il 26 novembre 2018 a executive@scuoladipolitiche.eu.

Introduzione al corso

Il corso ha come oggetto la governance delle politiche pubbliche e mira programmaticamente a fornire i principali elementi concettuali e i più rilevanti strumenti operativi per indirizzare, organizzare, gestire e rendere efficaci le politiche locali. In questo quadro, le politiche locali sono concettualizzate ed analizzate sia nella loro natura di insieme di decisioni, regole e risorse, sia come momenti di azione dell’amministrazione locale che necessita di strumenti operativi per la loro implementazione. Partendo da una introduzione precisa ed operativamente orientata di governance e della sua intrinseca natura multi-livello (le politiche pubbliche funzionano se e solo se tutti i livelli di governo e le amministrazioni sono coinvolte) il corso approfondirà elementi essenziali per il buon governo delle politiche come: (i) la valutazione (perché si deve fare e come si fa bene); (ii) il performance management e il controllo di gestione (perché si fanno e come si possono fare per migliorare la qualità delle politiche); (iii) la digitalizzazione e l’e-government come strumenti imprescindibili per fare buone politiche. Infine questa “cassetta degli attrezzi” di tipo metodologico verrà ulteriormente raffinata mediante l’approfondimento di specifiche politiche pubbliche particolarmente rilevanti a livello locale (le politiche educative, le politiche ambientali, le politiche migratorie; la gestione delle public utilities).

Il corso si rivolge prioritariamente, a parità di requisiti di merito, a giovani amministratori (under 40) e giovani funzionari/dirigenti (under 45).

Scarica la brochure

Competenze

È il primo corso che cerca di coniugare, in un contesto specificamente rivolto alle politiche locali, competenze di scienza politica con skills manageriali. Tale scelta trae la sua origine dalla consapevolezza di dover garantire sia buone scelte che efficienza ed efficacia nella loro implementazione.

Amministrazioni

È l’unico corso che intende rivolgersi, contemporaneamente e contestualmente, ad amministratori locali e a personale delle amministrazioni. Il corso ha dunque anche la capacità di favorire una dinamica positiva tra i soggetti protagonisti della definizione delle politiche, nell’ambito dei loro diversi ruoli. Questa scelta dovrebbe favorire una maggiore reciproca comprensione, nonché una migliore efficacia nella relazione per rendere le politiche più efficienti ed efficaci.

Info

Se hai bisogno di informazioni, scrivi a executive@scuoledipolitiche.com.

Se vuoi conoscere la Scuola di Politiche, visita il sito.

Obiettivi Formativi

Alla fine del corso i partecipanti saranno capaci non solo di padroneggiare in modo utile alla loro attività i principi costitutivi e i principali strumenti operativi proposti, ma anche di rileggere criticamente e potenzialmente ridisegnare le politiche nelle quali sono coinvolti come decisori e/o responsabili dell’implementazione. Il valore aggiunto del corso consiste nel favorire, anche attraverso il lavoro collegiale, l’interazione tra i funzionari/dirigenti amministrativi e gli amministratori locali.

Al termine del corso, verrà rilasciato ai partecipanti il titolo di Corso di Perfezionamento in “Management per l’amministrazione degli enti locali”, con il contestuale rilascio di 15 crediti formativi universitari del Politecnico di Milano.

Modulo 1

Governance

Modulo 2

Monitorare e valutare le politiche pubbliche

Modulo 3

Performance Management e Controllo di Gestione

Modulo 4

E-government, Big Data e Innovazione

Modulo 5

Analisi di politiche di settore

Il Project Work

Il percorso formativo si conclude con la realizzazione di un Project Work. I partecipanti lavoreranno, sulla base di una struttura definita, alla stesura di un progetto di innovazione per la propria organizzazione, o per una organizzazione da definire. La presentazione dei contenuti del framework condiviso avverrà in aula al termine del percorso. A valle della spiegazione in aula, i partecipanti avranno a disposizione un tutor MIP che garantirà incontri con il partecipante. Alla fine del Project Work ciascun partecipante presenterà il proprio lavoro a una commissione composta da professori del MIP.
La presentazione dei contenuti del framework condiviso avverrà in aula a febbraio 2019, al termine del percorso.

PROPOSTA ECONOMICA

CORSO

L’iscrizione al corso ha un costo pari a:

  • 1.250 € + iva per privati
  • 2.500 € + iva per istituzioni e/o aziende

È previsto uno sconto del 5% per gli enti locali che aderiranno al corso.

Sono previsti sconti per partecipanti provenienti dallo stesso ente/azienda:

  • Fino a 2 partecipanti: 10% su ogni quota;
  • 3 o più partecipanti: 20% su ogni quota.

Sono previste agevolazioni specifiche e borse di studio per giovani amministratori.

I docenti
Tommaso Agasisti

Professore Associato presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, insegna Teoria e organizzazione delle Amministrazioni Pubbliche e public Management. È Co-direttore dell’area Institutions & Public Administration, presso MIP Politecnico di Milano Graduated Business School. Svolge attività di ricerca sul tema della contabilità e del controllo di gestione nelle pubbliche amministrazioni, con particolare riferimento al settore universitario. Inoltre, ha approfondito tematiche di ricerca sul tema delle policy, della valutazione, del finanziamento e della regolazione del settore scolastico e universitario.

Deborah Agostino

Assistant Professor e Ricercatore presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano. È docente dell’insegnamento di Economia e Organizzazione Aziendale al corso di laurea in Ingegneria Biomedica presso il Politecnico di Milano. È inoltre docente di corsi di formazione e MBA presso il MIP Politecnico di Milano su tematiche legate al controllo di gestione e docente del MOOC “Fundamentals of financial and management accounting”, disponibile sulla piattaforma Open Knowledge del Politecnico di Milano. Ha conseguito il PhD in Ingegneria gestionale al Politecnico di Milano ed è stata visiting scholar presso l’Institute of Public Sector Accounting Research della University of Edinburgh. I suoi interessi di ricerca sono legati al public sector accounting con particolare riferimento all’utilizzo delle tecnologie digitali nella pubblica amministrazione.

Michele Benedetti

Lavora da più di 12 anni presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano conducendo ricerche sull’eGovernment nei processi di cambiamento della PA italiana, nell’individuazione di nuovi modelli organizzativi e gestionali per enti pubblici coinvolti in progetti di digitalizzazione, definendo di modelli di analisi, riprogettazione e gestione dei processi nella PA Locale. Ha maturato un’esperienza quasi decennale nella gestione di progetti complessi di innovazione e di problematiche connesse all’ICT e/o di revisione organizzativa con diversi Enti Pubblici. Dal 2010 è inoltre Responsabile della Ricerca dell’Osservatorio eGovernment della School of Management del Politecnico di Milano, nato con lo scopo di diventare un punto di incontro e di confronto tra soggetti pubblici e privati che vogliono contribuire al processo di ammodernamento della Pubblica Amministrazione italiana.

Gilberto Capano

Giliberto Capano ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienza Politica all'università di Firenze nel 1990. Attualmente è professore ordinario di Scienza Politica ed Analisi delle Politiche. È stato preside della facoltà di Scienze Politiche Roberto Ruffilli e segretario e membro del Direttivo della Società Italiana di Scienza Politica. È direttore della rivista Policy & Society ed è stato coordinatore del Dottorato di Scienza Politica della Scuola Normale. È stato presidente del Nucleo di valutazione dell'Università di Genova. Ha svolto attività di consulenza per varie organizzazioni pubbliche sui temi della riforma amministrativa e della riforma dell'università.

Francesca Leva

Francesca Ieva è ricercatrice presso il MOX - laboratorio di modellistica e calcolo scientifico del Dipartimento di Matematica del Politecnico di Milano e dal 2009 insegna statistica applicata e probabilità in corsi di laurea, master e dottorato. La sua ricerca è concentrata principalmente sull'apprendimento statistico in ambito biomedico, da un punto di vista sia metodologico che applicativo. In particolare, lavora nel campo della valutazione dei percorsi sanitari e della farmcoepidemiologia a partire da banche dati amministrative e sull'integrazione di fonti di dati eterogenei e complessi a fini modellistici. Altri attivi interessi di ricerca riguardano l'ambito educazionale per lo studio dei rendimenti degli studenti e delle performance scolastiche. Infine, un recente ambito di ricerca è rappresentato dalle analisi delle reti.

Mita Marra

Mita Marra è professoressa associata di Analisi delle Politiche Pubbliche e Scienza dell’amministrazione presso l’Università di Salerno; insegna inoltre “Evaluating Complex Programs” presso la Carlton University in Canada e “Comparative Public Policy” presso la Scuola estiva della Trachtenberg School of Public Policy and Public Administration della George Washington University (USA). I suoi interessi di ricerca ruotano intorno alla valutazione delle politiche complesse per lo sviluppo umano e sociale e la riforma dello Stato e della pubblica amministrazione. Ha svolto attività di consulenza per la Banca mondiale, le Nazioni Unite, la Regione Puglia e Molise, il Formez e la Fondazione G. Brodolini. È attualmente Associate Editor per la rivista Evaluation and Program Planning e dal 2013 presidente dell’Associazione Italiana di Valutazione (AIV).

Costanzo Ranci
Costanzo Ranci è professore ordinario di Sociologia economica al Politecnico di Milano, ha svolto ricerca in università italiane (Trento, Milano) e straniere (Berkeley). Studia temi inerenti alle politiche sociali e al welfare state, al ruolo del terzo settore e dell’azione volontaria, alla vulnerabilità sociale. Dal 2001 è direttore del Laboratorio di ricerca sulle Poltiche sociali del Politecnico di Milano e Coordinatore del corso di dottorato in Spatial Planning and Urban Development. Ha lavorato con numerosi enti e istituzioni pubblici e privati tra cui INPS, Regione Lombardia, il Ministero delle Politiche sociali, il Gabinetto del Primo Ministro, il CNEL - Consiglio Nazionale Economia e Lavoro, la Camera di Commercio di Milano.
Giancarlo Vecchi

Insegna Policy analysis and Evaluation al Politecnico di Milano, dal 2014 presso il Dipartimento di Ingegneria gestionale. I suoi principali interessi sono sviluppati nell’ambito dell’Analisi delle politiche pubbliche, con particolare riferimento a: processi decisionali e formazione del consenso; analisi dell’implementazione delle politiche; valutazione delle politiche pubbliche; riforme istituzionali e amministrative. E’ stato presidente pro-tempore dell’Associazione Italiana di Valutazione; fa parte del comitato editoriale della Rassegna Italiana di Valutazione. È componente del Nucleo di valutazione dell’Università di Napoli Federico II e dell’Università di Catania, così come della Camera di commercio di Monza e Brianza. Attualmente, è coinvolto nella valutazione del Programma HCP dell’INPS, che prevede analisi dei processi di attuazione e la valutazione controfattuale dell’impatto del programma.